2012 (ITA)

by Andrea Vituzzi

/
  • Streaming + Download

    Includes unlimited streaming via the free Bandcamp app, plus high-quality download in MP3, FLAC and more.
    Purchasable with gift card

      €2 EUR  or more

     

1.
02:56
2.
02:02
3.
02:54
4.
02:58
5.
03:36
6.
01:34
7.
02:14
8.
03:18
9.
05:40
10.
02:48

about

credits

released June 6, 2016

license

tags

about

Andrea Vituzzi Rome, Italy

contact / help

Contact Andrea Vituzzi

Streaming and
Download help

Track Name: Ciao
Mi piacerebbe dirtelo. Mi piacerebbe che.
Tu sapessi tutta la verità. Finalmente.

Ma forse è presto. O forse è tardi.
O forse è il momento giusto. O forse non lo sarà mai.

E ti dico tutto questo in una canzone, perché.

Io. Non. So. Più. Guardarti negli occhi e parlarti di me. Sì, perché.
Io. Non. So. Più. Comunicare senza cantare di te.

Il tempo è importante. Non voglio sprecarlo più.
Voglio dirti tutta la verità. Finalmente.

E non m'importa più oramai, di avere una dignità.
Tanto anche se non faccio niente, la perdo comunque già.

E ti dico tutto questo in una canzone, perché.

Io. Non. So. Più. Guardarti negli occhi e parlarti di me. Sì, perché.
Io. Non. So. Più. Comunicare senza cantare di te.
Track Name: Basito
Quando dici che ci vediamo presto.
E poi, invece, non ci vediamo mai.
Quando esprimo una mia opinione.
E tu la prendi peggio che mai.
Quando ti invio un breve messaggio.
E tu non mi rispondi mai.
Quando mi inviti ad una cena.
Che, però, non ci sarà mai.

Io rimango basito.
Io rimango basito.

Davanti a quelli che mentono.
Davanti a quelli che sfottono.
Davanti a quelli che pogano.
Davanti a quelli che pensano.
Di aver già capito chi sei.
Cosa fai o cosa pensi.
Fingendosi dei creatori.
Di fantastiche soluzioni.

Io rimango basito.
Io rimango basito.

A nessuno piace la verità.
A nessuno piace la critica.
Ma se hai creato qualcosa.
Che non mi piace, ce devi sta'.
Track Name: Volpe
Voi persone, poco chiare, che fate le preziose.
Tutto il tempo, ignorando chi chiede la vostra attenzione.
Proprio voi, idioti, che non volete avere a che fare.
Con chi non soddisfa le vostre alte e importanti aspettative.

Io non ci sto con voi. Nè adesso, né mai.
Io non parlo con voi. Nè adesso, né mai.
Io non vi capirò. Nè adesso, né mai.
Io non vi difenderò. Nè adesso, né mai.

Voi che date più importanza ai gusti, all'età, al colore.
E al sesso di una persona, piuttosto che darla alla persona stessa.
Voi che pensate di sapere tutto, e non sapete un cazzo.
Voi che non sapete organizzarvi, e dovreste un po' svegliarvi.

Io non ci sto con voi. Nè adesso, né mai.
Io non parlo con voi. Nè adesso, né mai.
Io non vi capirò. Nè adesso, né mai.
Io non vi difenderò. Nè adesso, né mai.

Vedervi sbagliare dovrebbe farmi felice.
E invece no, mi fa solo ancora più incazzare.
Come quando le persone ti fanno un bel gesto.
Per poi non cagarti più, quando ne hai bisogno.
Essere artisti non giustifica le cazzate.
Essere cinico non ti rende più figo.
E di sicuro non è dandoci contro.
che risolveremo qualcosa.
Track Name: Plagio
Non ce ne frega niente.

Delle tue idee. Delle opinioni.
Dei sentimenti. Delle canzoni.
Delle parole. Dei tuoi pensieri.
Del tuo oggi, domani e ieri.
Delle tue storie. Delle promesse.
Di ciò che ascolti, e non capisci.
Dei tuoi progetti. Dei tuoi problemi.
Dei soprannomi. Delle ingiustizie.

Di ciò che provi. Di ciò che vuoi.
Di ciò che hai. Di ciò che sai.
Di ciò che ti opprime, che ti turba.
Di ciò che fai, cosa ti disturba.
Di ciò che ami, ciò che odi.
Nessuno tesserà mai le tue lodi.
Delle file. Del pianeta.
Del paese. Dell'amore.

Delle persone, Della pace.
Della guerra. Del dolore.
Della neve. Della calma.
Della fretta. Dell'orario.
Dei diritti. Dei doveri.
Delle tasse. Dei dettagli.
Della vita. Della morte.
Del mixaggio. Dell'igiene.

Ma credo che, se fossimo tutti più aperti e più sinceri.
Più gentili, più estroversi, saremmo anche più felici.
Ma preferiamo star da soli, invece che con chi ci ama.
E magari solo perché non soddisfa le nostre aspettative.

Quello che voglio dire è che.

È con la correttezza, il dialogo e l'empatia.
Che si vive meglio.
È tenendo lontano dalla nostra vita.
Tutto quello che ci danneggia.
È tenendo lontano l'arroganza, l'orgoglio.
E, soprattutto, l'egocentrismo.
Ma, purtroppo, la verità, adesso come adesso.
È che non ce ne frega niente.
Track Name: Insieme
Lasciati alle spalle, tutto quello che vuoi.
Anche quello che non ti hanno mai detto, fatto o insegnato.

Lasciati alle spalle, tutte le classifiche.
E le persone che ami, ma che, però, non ti amano.

Prendimi la mano e...

Andiamocene via insieme, anche se so che è inutile.
Illudermi che una canzone possa farti innamorare.
Che riesca a farti un po' capire quello che non ti riesco a dire.
Ma bisogna essere ottimisti, e io lo diventerò per te.

Lasciati alle spalle, tutte le ragazzine.
Che, mentre parli con loro, pensano che tu abbia un doppio fine.

Lasciati alle spalle, tutte le paranoie.
Tutta la negatività, le ingiustizie, il cinismo e il pessimismo.

Non aver paura e...

Andiamocene via insieme, anche se so che è inutile.
Illudermi che una canzone possa farti innamorare.
Che riesca a farti un po' capire quello che non ti riesco a dire.
Ma bisogna essere ottimisti, e io lo diventerò per te.
Track Name: Serio
Nessuno ti prende mai sul serio.

E se non ridi a una battuta su di te.
Vuol dire che sei permaloso, non che non fa ridere.

Nessuno ti prende mai sul serio.

Ai colloqui, ai raduni, ai concerti, agli eventi.
Dentro casa, fuori casa, dappertutto.

E non importa quello che tu hai da dire.
Se non ti piace quel che faccio, puoi anche non parlare.

Nessuno ti prende mai sul serio. Mai.
Track Name: Forse
Conquistare qualcuno che ami.
Ma che non conosci è impossibile.
E quindi, forse, devi fartene.
Una ragione il prima possibile.
Perché, forse, non importa quanto.
Tu possa amarla o proteggerla.
Soprattutto in un mondo dove la.
Superficialità regna sovrana.

E col tempo devi imparare a fare attenzione.

A consumare meglio il tempo.
Invece di occuparlo a.
Scrivere frasi profonde su.
Twitter, Facebook o YouTube.
Ad essere più originale.
Non come quando ti dichiari.
E la persona a cui lo fai.
Ti dice che il problema è lei.

A non essere ripetitivo.
Come un dermatologo.
Quando ti dice che un tuo problema.
È provocato dallo stress.
A non essere poco creativo.
Come quando vuoi uscire con qualcuno.
E quello ti dice che non può.
Perché non ha tempo libero.

E non devi dimenticare di fare attenzione.

A godere quando gli amanti.
Della tecnica musicale.
Rosicano perché i loro miti.
Vengono sempre ignorati.
E tutto questo a favore di.
Persone di cui, la maggior parte.
Ha usato, o ancora usa.
4 accordi per comporre.

A non ascoltare mai.
Gli snob, e chi crede di.
Avere ragione a priori.
Solo perché è più grande di te.
A non piangersi mai addosso.
A non abbandonare mai.
La futura speranza di.
Avere lei sempre accanto a te.

Anche se lei, tu già lo sai, che non l'avrai mai.

Forse.
Track Name: Underground
Ma sai che c'è? Che adesso mi faccio figo, e me ne vado.
Ad un concerto di un gruppo che ormai seguo da tanto.
Un gruppo ch'è molto di moda, altrimenti col catso che ci andavo.
Un gruppo che io insulterò, quando inizierà ad aver successo.
Inizia il concerto e io me lo filmo tutto perché è figo farlo, e anche.
Se, il filmato suona e si vede un po' di merda, non importa.
E intanto uno dei musicisti, per fare un po' di scena, fuma e.
Guarda un po', per fare il personaggio figo, si muove strano.
E, ad un certo punto, la canzone si ferma all'improvviso.
Per far credere che sia finita e invece no. Non lo è.

Intanto noto che i pezzi sono tutti uguali.
Ma a me va bene, mi basta pogare, bere, e a vanvera parlare.
Perché io ai concerti non voglio essere per niente lucido, e chi.
Se ne frega di quello che suonano, dicono, pensano 'sti stronzi.
Intanto, il giorno dopo, un paio di recensori inesperti.
Giudicano il tutto, facendo un sacco di paragoni inutili.
Ma non importa. Se gli lecchi il culo, il gruppo è assai contento.
E non importa, tanto anche tu lo sai che ormai è tutto finto.

Come quando ascolti le canzoni che sembrano parlar di te.
E invece no, purtroppo, car* mio, nessuno ti si incula.
Chi se ne frega della passione, è più importante il genere.
E il bello è che, alla fine del concerto, dirò "Me lo sono goduto!".
Track Name: Distributore
Quando vi osservo, non vi capisco.
E, a volte, penso che sia mia la colpa.
E penso che non riuscirò mai a stare.
Con chi voglio io.

Sono solo un distributore di parole gentili. Di parole gentili.
Sono solo un distributore di parole gentili. Di parole gentili.

Troppi egoisti. Troppi problemi.
Troppe paure, mi abitano intorno.
E non è semplice andare avanti.
In questo modo per avere ciò che voglio.

Sono solo un distributore di parole gentili. Di parole gentili.
Sono solo un distributore di parole gentili. Di parole gentili.

Adesso io, però, mi sto stufando.
E voglio dare una svolta a tutto quanto.
Perciò, da adesso in poi, mi godrò la vita.
Già troppo breve per viverla soffrendo.

Sono solo un distributore di parole gentili. Di parole gentili.
Sono solo un distributore di parole gentili. Di parole gentili.
Track Name: Arrivederci
Forse lo hai scordato, ma tu sei qui adesso.
Tutto può cambiare, proprio qui, adesso.
Se pensi di esser triste, cambia tutto, adesso.
Ignora la pigrizia. Fallo qui adesso.
Smettila di pensare sempre alla fama.
E anche di ignorare sempre chi ti ama.
Smettila di avere sempre paura.
E, se pensi di contare, dì la verità.

Qualsiasi tua azione ha una conseguenza.
Quindi, muoviti in ogni circostanza.
Perché fare gli snob non serve proprio a niente.
Se poi non migliori la vita della gente.
Forse fallirai, ma può capitare.
Succederà spesso, e ci può stare.
Ma ciò non vuol dire che devi rinunciare.
Perché, solo se agisci, tutto può cambiare.

Pensaci. E poi dimmi.

Vuoi essere amato per ciò che sei.
Oppure per ciò che invece non sei?
Farti ricordare, per ciò che pensi.
Oppure per le tue noiose menzogne?
Essere premiato per ciò che fai.
Oppure per quello che tu non fai mai?
Essere apprezzato per le tue azioni.
Oppure per le tue imitazioni?

Lo so, ti sembro pazzo, ma non mi importa.
Perché ciò che ti dico è ciò che importa.
E tutto ciò che dico, è di fidarti.
Quanto ti dico che puoi migliorarti.
Che tutto ciò che hai intorno, tutto ciò che vuoi.
Tutto quanto può cambiare, se vuoi.
Quindi, provaci, anche se fallirai.
Ti prego, provaci, perché non si sa mai.

Fallo. Oppure.

Fregatene e scandalizzati sempre dopo, e mai prima.
Vivi in maniera cinica ed egocentrica.
Ignora i programmi delle persone per cui voti.
E pensa sempre a quanto sei migliore degli altri.

Sii crudele, sii spietato. Sii invidioso, sii scettico.
Convinciti di essere interessante.
Mentre tutti quanti ti fregano.
E tu, stranamente, non riesci proprio a capire come.

Scegli tu.

If you like Andrea Vituzzi, you may also like: